Viaggio sulle colline dove nasce il Gavi Docg

LE TERRE DEL GAVI

Nel momento stesso in cui si raggiungono le colline di Gavi, la luce cambia. Il cielo si fa più terso, le colline brillano di un verde cristallino e nell’aria è chiaramente percepibile il vento del mare.


Siamo nella parte più meridionale del Monferrato, in provincia di Alessandria, quella, per intenderci, che giunge fino all’Appennino Ligure, in direzione di Genova. L’influsso della costa è presente tanto nell’atmosfera, quanto nella storia dei luoghi. Ci troviamo nell’«Oltregiogo», i possedimenti collinari «al di là dell’Appennino» che appartennero a Genova almeno fino al XIX secolo.

I Genovesi punteggiarono il territorio con castelli dalle torri massicce e tondeggianti, il cui esempio più famoso ed imponente è il Forte che domina il paese di Gavi, capoluogo della regione, riedificato nel 1540 su un preesistente maniero medievale. La dominazione diretta di Genova favorì anche la nascita di un’importante economia legata alla silvicoltura: il patrimonio boschivo di quest’area fu fondamentale per la produzione di legname adatto alla costruzione delle navi.

Dalla Liguria, infine, sembra essersi diffuso anche il vitigno più coltivato dell’area, parente stretto del vermentino: è il nobile Cortese, che nelle “Terre del Gavi” acquista caratteristiche uniche e dà origine al Gavi Docg, eccellenza enologica della zona.


Le Terre di Gavi furono per secoli sotto il dominio dei Genovesi,
che forse vi importarono le uve Cortese, parenti strette del Vermentino.


LA DENOMINAZIONE GAVI

La denominazione Gavi, vino bianco da uve Cortese in purezza, comprende soltanto 11 comuni in provincia di Alessandria, inclusi, grossomodo, tra Novi Ligure (a nord) e Bosio (a Sud). La forma del territorio della denominazione è singolare, assomiglia a un grappolo d’uva con la punta molto allungata.

Le Terre di Gavi possono dividersi in tre principali fasce.

La fascia settentrionale comprende i comuni di Capriata d'Orba, Francavilla Bisio, Pasturana, Tassarolo, Novi Ligure e Serravalle Scrivia. È quella altimetricamente più bassa, con dolci colline che si elevano dalla pianura alessandrina in un grande altopiano. Le terre sono argillose di colore rosso.

La fascia centrale comprende il comune di Gavi, di San Cristoforo e di Parodi Ligure. Presenta terreni di tipo alluvionale, un mix di argille, sabbie e limo. È una zona intensamente vitata, attraversata dal fiume Lemme che crea un’ampia valle.

La fascina meridionale infine, è quella più vicina all’appennino: qui i suoli sono bianchi, duri e tufacei, poveri di materia organica, i vigneti sono dominati dai boschi e il clima si fa più freddo e asciutto. Quest’area è la più elevata e spettacolare del comprensorio, con colline assai ripide sormontate da boschi millenari all’interno dei quali affiorano rocce appenniniche e scorrono sorgenti cristalline, amate dai bagnanti che cercano “spiagge” poco frequentate.


Il paese di Gavi e il suo Forte


IL GAVI DOCG DI DUCHESSA LIA

Il Gavi Docg di Duchessa Lia è un vino capace di riassumere in modo perfetto la varietà paesaggistica e geologica del suo territorio. È un bianco luminoso ed elegante che trae la sua buona struttura dai terreni argillosi, quelli con una sostanza organica più ricca. Eppure, riesce ad esprimersi in profumi delicatissimi e floreali, figli della dura roccia di tufo, in cui le radici del Cortese scavano minuscole gallerie per approvvigionarsi dei microelementi necessari al loro sviluppo. Da questo interessante “incontro di suoli” nasce un vino eccezionale, un bianco piacevolissimo alla beva, eppure nobile nel portamento, giocato sulla finezza e su di un bouquet floreale che lo rende il compagno ideale di piatti a base di pesce, fritti, crudités, minestre, insalate, carni bianche e primi piatti a base di verdure.


SCOPRI IL NOSTRO GAVI DOCG E I SUOI ABBINAMENTI


Scopri la carta dei vini Duchessa Lia sul sito www.duchessalia.it
Seguici su    utilizzando l'hashtag 
#makeyourdaynoble

Prev Next


DUCHESSA LIA s.r.l. - Corso Piave, 140
12058 Santo Stefano Belbo (Cn) Italia
Tel. (+39) 0141843006 • Fax (+39) 0141843929
info@duchessalia.it