Le rose nei vigneti

Rose nei vigneti

    

Piantare le Rose all'inizio dei filari dei vigneti è una tecnica utilizzata fin dall’antichità, ma perché?

Queste bellissime piante sono utilizzate per la loro funzione di sentinella. Visto che si tratta di una pianta più delicata della vite, è infatti in grado di "avvisare" per prima la presenza di alcune malattie o parassiti permettendo così all’agricoltore di proteggere i propri vigneti. Proprio per questa sua funzione viene chiamata anche pianta «spia» e spesso viene piantata in testa ai filari.

Le rose piantate in vigna sono un ottimo abbinamento, che permette a chi si occupa dei filari di intervenire solo quando effettivamente necessario. Riducendo così al minimo l’uso dei prodotti fitosanitari. Tra le malattie “prevedibili” grazie alla rosa ci sono l’attacco della botrite, il famigerato oidio, il marciume radicale lanoso, il tumore batterico, gli attacchi dei ragnetti rossi e gialli.

Ai giorni nostri la messa a dimora delle rose nei vigneti non è più strettamente necessaria per il loro utilizzo "sentinella". Questo grazie allo sviluppo di nuove tecniche agrarie e di allevamento della vite e a nuove strumenti scientifici previsionali molto affidabili. 

Tuttavia il binomio rosa e vigna rimane un’antica tecnica ancora molto diffusa tra gli agricoltori; sia per un fattore estetico indubbiamente d'impatto specie nel periodo della fioritura, sia per salvaguardare i cicli biologici della pianta senza intervenire inutilmente, oltre che per un rispetto delle tradizioni passate.

  



>> Scopri tutta la gamma di vini Duchessa Lia

Scopri la lista dei vini su www.duchessalia.it

Seguici su   


DUCHESSA LIA s.r.l. - Corso Piave, 140
12058 Santo Stefano Belbo (Cn) Italia
Tel. (+39) 0141843006 • Fax (+39) 0141843929
info@duchessalia.it